Approfondiamo insieme – Collezione Welcomfort

Nel periodo in cui viviamo sta diventando sempre più importante prendersi cura del proprio tempo e dare importanza alla qualità della propria vita, per cui ecco la Collezione Welcomfort! 

Ovviamente si ha sempre molto da fare, siamo tutti consapevoli che si hanno mille impegni, ma delle volte è fondamentale rifugiarsi nelle proprie passioni, nei propri hobby o addirittura stare in silenzio con sé stessi. Ma chi davvero riesce a prendersi del tempo per stare in silenzio con la parte più intima di sé? Pochi di noi credo.
Da questa consapevolezza e dall’idea che sia importante mantenere uno stile di vita corretto nel rispetto di sé stessi, del tempo e dell’ambiente che ci circonda, nasce la collezione Welcomfort realizzata da me e da Martina Romeo, una bravissima progettista che ho conosciuto da poco attraverso i social, che sono uno strumento potentissimo se usati come mezzi di connessione con gli altri e di scambio. 

 

Collezione Welcomfort: Ecosostenibilità

Il tema dell’ecosostenibilità è stato il filo conduttore del nostro “incontro”, ci siamo subito ritrovate nel modo di pensare ed è da tutto ciò che è nata l’idea di realizzare insieme un progetto.
Ovviamente abbiamo scambiato pensieri ed idee e credo e sostengo davvero che questo sia l’unico modo per poter realizzare un progetto che porti con sé dei significati, ed è così che un progettista diventa importante per la società, perché invia dei messaggi precisi.
Sappiamo tutti che sostenibilità non è soltanto “materiale sostenibile”, certo il materiale ne è parte, ma sappiamo che sostenibile deve essere l’atteggiamento e il comportamento che ognuno di noi assume nei confronti di ciò che ci circonda. Per questo vorremmo scendere nel dettaglio e descrivere in modo puntuale i due prodotti.

 

 

Collezione Welcomfort: Descrizione della seduta realizzata dalla designer Martina Romeo

Abbiamo già compreso che ormai la vita segue ritmi frenetici, e quindi staccare la spina diventa tanto importante quanto mangiare, dormire…. Ci permetterebbe di entrare in connessione con noi stessi e con l’ambiente che ci circonda.
Quante volte, ad esempio, davanti ad un tramonto ci sentiamo sereni? sembra che sia tutto rallentato, e che davvero esista questa pausa, o davanti ad un libro, oppure ancora semplicemente sedendosi per poi ricominciare e riprendere con più consapevolezza la nostra routine.
Per evocare queste sensazioni, la seduta realizzata interamente in cartone appartenente alla collezione Welcomfort, si sviluppa seguendo forme dinamiche ed ergonomiche che invitano a concedersi un attimo di pausa. La forma morbida e accogliente dello schienale sembra proprio invitare a staccare la spina e a prendersi del tempo di riflessione e relax, seguendo le forme del nostro corpo.

Collezione Welcomfort: Descrizione della consolle realizzata dalla designer Rebecca Sinisi (me)

I due prodotti sono stati pensati insieme perché entrambi sono legati dal concetto di accoglienza, i prodotti ti accolgono quando entri in casa e ti invitano a compiere determinati gesti.
Anche nel caso della consolle vediamo delle forme morbide che sono sempre avvolgenti, ma l’invito vero viene dalla piccola curva che si può osservare meglio in pianta, che è come se creasse lo spazio per te, per accoglierti e farti compiere delle azioni, come lo specchiarsi ad esempio.
Tutte le curve presenti invitano a fare qualcosa a compiere un’ azione per noi stessi.
Nel prodotto della consolle ritroviamo anche un altro concetto che è quello della versatilità: possiamo vedere come sia un elemento d’appoggio (è più profondo rispetto ad una classica consolle perché magari potrebbe essere utilizzata per creare un angolo studio in un living o altrove), un elemento contenitivo e un portachiavi.
Ovviamente ognuno può decidere di utilizzarla come preferisce però ci sono determinate azioni che viene spontaneo compiere. La decisione di appendere questo elemento è legata alla comodità di avere un elemento sospeso e al fatto che diventa più versatile e adattabile a diversi ambienti, occupando il minimo spazio possibile.

Le proprietà del cartone

Il cartone per molto tempo è stato un materiale sottovalutato, usato solo ed esclusivamente per imballaggi, ma ultimamente è stato valorizzato ed è entrato a far parte del mondo dell’arredamento.
Le principali caratteristiche del cartone sono la duttilità, la leggerezza, la personalizzazione e la resistenza. Inoltre è un materiale vivo, naturale quindi non è qualcosa che si ripete sempre uguale, è sempre diverso, nessun cartone è identico ad un altro. Esiste di diversi spessori a seconda delle esigenze e sicuramente poter spostare con facilità qualcosa non è un elemento trascurabile.
Insomma il cartone è uno dei principali materiali ecosostenibili, soprattutto per la sua capacità di essere riciclato con molta semplicità.

Tiriamo le somme

Questo articolo è stato scritto da me e da Martina Romeo per comunicare a tutti voi cosa abbiamo voluto esprimere attraverso il nostro progetto. Ci aspettiamo dei confronti e delle opinioni e soprattutto speriamo di aver trasmesso qualcosa, anche solo una piccola parte della passione che noi ci mettiamo ogni giorno nel progettare spazi e arredi adatti ad andare incontro alle esigenze di ognuno di voi.
Entrambe ci occupiamo della progettazione di arredi e di spazi quindi se doveste aver bisogno di un arredo o di un progetto cucito su misura, sapete dove trovarci.

Scrivimi per ulteriori informazioni!

Questo articolo è scritto da
Hai trovato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.
Vuoi chiedermi consigli, pareri o avere un confronto?
Tag
Cerca
Categorie
Tag cloud